Conoscere MARIA la Madre di Gesù

Qui troverete diverse lezioni di Catechesi SOLO per... gli uomini di BUONA VOLONTÀ.

01 - Maria.jpg

Introduzione

Dio volle un seno senza macchia

La purezza ha un valore tale che un seno di creatura poté contenere l'Incontenibile, perché possedeva la massima purezza che potesse avere una creatura di Dio.

La Ss. Trinità scese con le sue perfezioni, abitò con le sue Tre Persone, chiuse il suo Infinito in piccolo spazio - né si diminuì per questo, perché l'amore della Vergine e il volere di Dio dilatarono questo spazio sino a renderlo un Cielo - si manifestò con le sue caratteristiche: il Padre, essendo

Creatore nuovamente della Creatura come al sesto giorno (Genesi 1,24-31) ed avendo una "figlia " vera, degna, a sua perfetta somiglianza. L'impronta di Dio era stampata in Maria così netta che solo nel Primogenito del Padre le era superiore. Maria può essere chiamata la " secondogenita " del Padre perché, per perfezione data e saputa conservare, e per dignità di Sposa e Madre di Dio e di Regina del Cielo, viene seconda dopo il Figlio del Padre e seconda nel suo eterno Pensiero, che ab eterno in Lei si compiacque; il Figlio, essendo anche per Lei " il Figlio " e insegnandole, per mistero di grazia, la sua verità e Sapienza quando ancora non era che un Germe che le cresceva in seno; lo Spirito Santo, apparendo fra gli uomini per una anticipata Pentecoste, per una prolungata Pentecoste, Amore in "Colei che amò", Consolazione agli uomini per il frutto del suo seno, Santificazione per la maternità del Santo.

Dio, per manifestarsi agli uomini nella forma nuova e completa che inizia l'èra della Redenzione, non scelse a suo trono un astro del cielo, non la reggia di un potente. Non volle neppure le ali degli angeli per base al suo piede. Volle un seno senza macchia.

Anche Eva era stata creata senza macchia. Ma spontaneamente volle corrompersi. Maria, vissuta in un mondo corrotto - Eva era invece in un mondo puro - non volle ledere il suo candore neppure con un pensiero volto al peccato. Conobbe che il peccato esiste. Ne vide i volti diversi e orribili. Tutti li vide. Anche il più orrendo: il deicidio. Ma li conobbe per espiarli e per essere, in eterno, Colei che ha pietà dei peccatori e prega per la loro redenzione.

Cliccando sull'immagine entrerete nella sezione della catechesi selezionata

 

Sezione in costruzione...

Preghiera a MARIA

O Maria Tutta Santa,

che Dio creò per Sé

e poi per salute agli uomini!

Portatrice del Salvatore,

la prima salvezza tu fosti.

Vivente Paradiso,

hai col tuo sorriso cominciato

a santificare la terra.

Maria, la Senza Macchia,

non fosti mai priva del ricordo di Dio,

della sua vicinanza, del suo Amore,

della sua Luce, della sua Sapienza.

Maria aiutaci a salvarci

e umilmente essere anche noi

col il nostro sì

collaboratori con te e con tuo Figlio

nella Salvezza nostra

e dei nostri fratelli e sorelle,

sorreggi la nostra volontà a non peccare,

e prega per noi.

Amen!

02 - Gioacchino e Anna.jpg

Gioacchino e Anna

i genitori di MARIA

Nascita di Maria.jpeg

Nascita di MARIA 

La sua verginità nell'eterno

pensiero del Padre.